Recensione in anteprima: "LIEVE COME LA NEVE" di Chiara Trabalza

Buongiorno sognalettori, sono Fay! 
Il libro di cui vi parlo oggi è Lieve come la neve di Chiara Trabalza, un libro che che è riuscito a commuovermi fino alle lacrime.Molti sanno che sono mamma e, come ogni mamma, amo mia figlia più di quanto si possa immaginare...ebbene l'autrice con le sue parole è riuscita ad esprimere quell'amore nel rapporto tra Camilla e Viola.

La storia è molto complessa perchè non tratta semplicemente la vita di questa giovane donna sconvolta dall'improvvisa morte della sorella Alessia, no, questo romanzo è molto di più. Quello che Chiara ci racconta è il coraggio di una donna che decide di lasciare tutte le sue certezze, la sua vita fatta di feste nel mondo dell'alta moda, dove lavora, per badare alla nipote di cinque anni, Viola. La figlia di una sorella che non vedeva da anni a causa di un passato doloroso, questa realtà la pone davanti ad una scelta difficile e piena di dubbi.

"In quel preciso istante capii tutto quello che fino ad ora avevo cercato di fingere di non capire. Mia madre mi stava chiedendo l’impossibile. Mi sentivo messa con le spalle al muro, presa a tradimento. Anzi, ad essere sincera, sentivo l'impulso irrefrenabile di scappare via. Balzai sulla sedia e scattai in piedi come se fossi stata morsa da un serpente. «Fammi capire bene mamma perché forse ho frainteso. Tu mi stai implicitamente chiedendo di occuparmi io di Viola?» la mia voce tremava dalla rabbia e dallo stupore. Ma mia madre non si scompose affatto, mantenne la sua consueta calma ed eleganza francese. «Camilla, tesoro, è proprio quello che io e tuo padre vogliamo chiederti in effetti. Non sarà una sistemazione definitiva ma solo provvisoria."

Ciò che Camilla ancora non sa è che l'amore non è una cosa provvissoria...
La particolarità della scrittrice è la capacità di saper scrivere,  con tatto e dolcezza, tutte le emozioni provate da una bambina, rimasta orfana, attraverso gli occhi di un'adulta. Confesso che in più punti sono rimasta così toccata dalla storia che mi sono chiesta come avrei reagito io al posto di Camilla.
La protagonista rinuncia a quello che credeva vero amore, l'odioso Ethan che detesta i bambini, alla sua vita e al suo lavoro... tutto per qualcosa che va al di là di ogni comprensione se non lo si prova: l'amore di essere madre. Perchė essere madre non significa solo far nascere una bambina, significa capirla, amarla e proteggerla.

"La accompagnai prima al bagno, poi la misi a letto e le rimboccai con premura le coperte. Forse Ethan aveva ragione, stavo cambiando a causa di quella bambina e magari stavo diventando un po’ più materna e un po’ meno donna in carriera sensuale e mondana. Magari fino a qualche giorno prima questa cosa mi avrebbe anche piuttosto infastidita ma adesso tutto era cambiato, mi sentivo diversa e grazie a Viola e grazie anche ad Andrea, stavo riscoprendo un lato del mio carattere che per troppo tempo avevo nascosto e che invece mi apparteneva."

Ovviamente non mancano le difficoltà ma, per fortuna, il gentile (e anche bello) vicino di casa, Andrea, saprà aiutare le nostre protagoniste e, contemporaneamente, far breccia nei loro cuori così come ha fatto con il mio.
"Per settimane aveva vissuto chiusa in sé stessa, escludendomi. Non piangeva, non urlava, non rideva, non parlava. Avevo creduto fosse una bambina detestabile, fredda e strana ma quanto mi ero sbagliata! 
In realtà si era soltanto chiusa al mondo, come un riccio, impedendo al suo dolore e alla sua paura di annientarla."

Spero leggiate questo romanzo perchè lo reputo di gran valore emotivo e ringrazio di cuore sia l'autrice, che Sara di avermi dato l'opportunità di leggerlo. Lo stile è assolutamente perfetto e ti coinvolge nella storia al punto che risulta difficile tornare alla realtà, di sicuro questa lettura mi ha spinto a voler leggere anche gli altri libri di Chiara Trabalza! Vi lascio con una citazione dell'autrice, una massima che tutti dovremmo seguire:
«La magia è credere in noi stessi. Se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa».




1 commento :

  1. come tutti i libri di Chiara leggero' anche questo ... bellisssima sinossi

    RispondiElimina